Proiettore pico P4: il più luminoso in commercio, ma non è ancora abbastanza

aaxa_p4_pico


Ci piace l'idea di potersi portare un video proiettore in tasca che ci permetta di trasformare in cinema qualsiasi parete bianca che troviamo. Ed è quello che da anni promettono i produttori di mini-proiettori, i cosiddetti "proiettori pico". Ma anche con ben 80 lumen di luminosità, il P4 ha ancora molta strada da fare prima di essere davvero qualcosa di eccitante.
Nel mondo dei mini proiettori, 80 lumen con un contrasto di 2000:1 è il massimo che si può acquistare al momento. Con la tecnologia LED DLP di Texas Instruments, il P4 può proiettare un'immagine su un muro grande fino a 80 pollici. Ma fuori da una stanza davvero buia, quell'immagine probabilmente risulterà slavata e poco visibile. Inutile fare confronti con i normali proiettori che di solito viaggiano su range compresi tra i 2000 e i 3000 lumen, ma certo non si possono portare in tasca.
Con connettori composito e VGA e una risoluzione massima pari a 1280x768, potete usare il P4 per vedere immagini a 720p prese direttamente dal laptop o dal media player, mentre 2GB di storage interno e un lettore di microSD possono essere usati per proiettare immagini direttamente dal dispositivo. Sfortunatamente c'è un'altra funzione in cui i proiettori pico sono ancora carenti ed è la durata della batteria. La batteria agli ioni di litio del P4 garantisce un'autonomia di soli 75 minuti. In compenso, i prezzi cominciano a scendere e il P4, che si può già prenotare, costa 399 dollari (366 euro). (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :