I touchscreen del futuro riconosceranno ciò con cui sono stati toccati

nuovi_touchscreen


Seppure siano sicuramente rappresentativi di una tecnologia davvero impressionante, i moderni touchscreen sono ancora limitati nella misura in cui possono solo individuare quale zona dello schermo è stata toccata. Ma i ricercatori della Carnegie Mellon University sperano di aiutare il progresso e arrivare al punto di fare in modo che il sistema riconosca con cosa lo schermo è stato toccato.
Sviluppato dagli studenti Chris Harrison e Julia Schwartz con il professor Scott Hudson dello Human-Computer Interaction Institute, il sistema TapSense usa un microfono collegato allo schermo per può essere usato per individuare esattamente che cosa ha interagito con il display. Invece di semplici tocchi, il sistema è in grado di distinguere tra un tocco fatto con il polpastrello, uno fatto con l'unghia, uno fatto con le nocche e così via. Questo pare nuove prospettive perché oltre a riconoscere le gesture, un sistema può essere programmato per rispondere in un modo piuttosto che in un altro a seconda della parte del dito con cui si tocca lo schermo.

Sfortunatamente, al momento il sistema TapSense si basa su un microfono esterno per funzionare perché i microfoni inclusi negli smartphone sono ottimizzati per la voce e non per questo genere di suoni. Ma naturalmente c’è spazio e tempo per le implementazioni. E oltre che differenti parti del corpo, TapSense è in grado di riconoscere anche differenti tipi di tocco con le stilo, il che potrebbe permettere a più utenti di interagire con lo stesso schermo per lavorare insieme a testi, progetti, immagini etc. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :