Una riga di caratteri casuali divide Siri da Android

siri_android


Sappiamo già che Siri fa la maggior parte del suo lavoro lato server e che i proclami di limitazioni hardware fatti da Apple sono quanto meno opinabili. Ma una ricerca dello sviluppatore francese Applidium rivela che c'è dell'altro.
La ricerca ha portato alla luce l'intero processo usato per le comunicazioni tra iPhone 4S e i server di Apple e nel farlo ha scoperto che l'unica cosa che impedisce a Siri di girare su Android (o su qualunque altro dispositivo dotato di microfono e connessione a internet) è una sola linea di codice. In più, i ricercatori hanno scoperto che è del tutto possibile creare un client Siri di terze parti in grado di aggirare i serve di Apple e far loro credere che a interrogarli sia un iPhone 4S. Sfortunatamente, è quella linea di codice che impedisce qualsiasi tentativo di rendere questa scoperta una fonte di guadagni.

Risulta infatti, che il codice in questione sia unico per ogni singolo iPhone 4S e per ora non c’è modo di replicarlo. Quindi, per far funzionare un cliente di terze parti, bisognerebbe sacrificare un gran numero di iPhone o rischiare di essere intercettati dalla Gestapo di Apple. In sostanza, l’unica cosa che separa gli utenti da un frigorifero in grado di usare Siri è una serie di caratteri casuali.
Per una spiegazione più dettagliata della scoperta di Applidium, potete cliccare qui. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :