Prova del Galaxy Nexus: il miglior Android

galaxy_nexus_recensione


Il tanto atteso fiore all'occhiello con Android 4.0 è finalmente uscito (anche se trovarlo nei negozi sembra più difficile che trovare il Santo Graal). Del software, Ice Cream Sandwich, si è già parlato abbondantemente, adesso è ora di analizzare l'hardware. I telefoni della serie Nexus sono progettati direttamente da Google insieme a produttori partner (in questo caso Samsung, ma prima anche Motorola e HTC) per porre le basi degli standard e mostrare al mondo cos'è possibile fare con Android. Al momento, non solo questo è l'unico telefono con Android 4.0, ma è probabilmente uno dei pochi telefoni ad averlo immacolato, senza skin dei produttori e interferenze varie.
Il telefono è grande, ma sorprendentemente leggero. L'iPhone 4S, al confronto, appare piccolo, ma non fatevi spaventare da questo schermo da 4.65 pollici. Il corpo del telefono è quasi identico all'HTC Rezound che però ha uno schermo da 4.3 pollici che poi è la stessa porzione di schermo utilizzabile, la maggior parte delle volte, nel Nexus dato che la parte in basso è occupata dai pulsanti virtuali.
Ma passando all'uso di un gioco o alla visione di un video, ovvero quelle situazioni in cui i pulsanti scompaiono, e potrete godervi la meraviglia di questo schermo nella sua interezza. In questo telefono c'è più metallo che su qualsiasi altro telefono Samsung, cosa che lo fa apparire più solido. Nonostante le dimensioni, è 5 grammi più leggero dell'iPhone 4S ed è anche più sottile: 9 millimetri contro 9,3.

La porta microUSB è nella parte bassa, al centro, proprio dove dovrebbe essere. Ma anche il jack per gli auricolari è in basso. Il fondo del telefono è la parte più sottile e c’è un led luminoso per le notifiche sempre in basso. E’ come se doveste tenere il telefono sottosopra in tasca.
Manca un pulsante dedicato alla fotocamere e non se ne capisce la ragione.

A favore
Lo schermo è splendido. E’ il primo schermo Super Amoled HD (con risoluzione 1280×720). Non ha la stessa densità di pixel dell’HTC Rezound (316 contro 342 ppi), ma la mancanza è compensata dalla brillantezza, dai colori più vividi e dal nero inchiostro. Anche paragonato all’iPhone 4S lo schermo ha una densità inferiore (316 contro 330), ma i colori sono migliori, i neri più neri ed è più grande di più di un pollice. Per guardare un video in HD o giocare ad un gioco in HD, questo è il migliore schermo che possiate avere.

La qualità delle chiamate è assolutamente superba. In più c’è la tecnologia NFC che lo rende pronto per i pagamenti mobili. E poi ha anche il barometro: una chicca. La durata della batteria è fantastica: in modalità 3G riesce ad arrivare a fine giornata anche con un uso intensivo.
E’ molto veloce, ma qui entriamo in un terreno minato. Perché il Glaxy Nexus è attualmente l’unico telefono con Android 4.0 ed è difficile dire se i miglioramenti siano merito dell’OS o del telefono e confrontarlo con altri dispositivi Android sarebbe come paragonare patate e cavoli.
A parte questo, l’esperienza dell’utente è veloce e fluida. Passare da una pagina all’altra è più veloce che nella maggior parte degli altri browser, il che fa della versione per ICS di Chrome il miglior browser in circolazione. Ha anche il più veloce otturatore delle fotocamera che batte anche l’iPhone 4S (in velocità).

La cosa più vicina al Galaxy Nexus e il Galaxy S II che ha dominato la famiglia Android per tutta l’estate. Il punto è che l’S II è di fatto più veloce del Nexus, sotto alcuni punti di vista, ma sotto altri non tanto. Una cosa di cui di solito gli utenti si accorgono subito è il Javascript e BrowserMark: un test oggettivo di come il telefono prenda il codice e lo trasformi in quello che volete vedere. In questo campo il Nexus batte nettamente l’S II e anche l’iPhone 4S. Ma quando si parla di quello che influisce di più sulla grafica, l’S II torna a vincere. Nei test Quadrant Standard l’S II batte il Nexus con un punteggio medio di 3316 contro i 1785 del Nexus. In più, l’S II è più veloce anche ad aprire e lanciare le applicazioni.

Se dovessimo scommettere, diremmo che la combinazione tra il processore Exynos e la GPU Mali 400 dell’S II è più veloce di quella tra il processore OMAP e la GPU SGX 540 del Nexus. Pare che si siano problemi di compatibilità per cui non è stato possibile ripetere l’accoppiata, altri dicono che non si avvertirà un vero rallentamento sul Nexus almeno fino a quando non si inizia a fare qualche gioco davvero pesante.
In più, c’è da dire che Android 4.0 è estremamente personalizzabile e incredibilmente più facile da usare di qualsiasi altro Android.

Contro

Il Galaxy Nexus uno dei pochi dispositivi Android a non avere uno slot per microSD, il che significa che dovete accontentarvi della memoria integrata. Le notifiche tramite LED pulsano un po’ troppo lentamente e questo fa sì che sia facile non notarle e, a parte l’accoppiata processore-GPU di cui abbiamo già parlato, l’altra cosa che disturba è la mancanza di un pulsante dedicato alla fotocamera.
In più, alcune delle vecchie applicazioni non funzioneranno come devono. Altre anomalie riscontrate:
Sotto “Account e sincronizzazionie” potete aggiungere l’account facebook, ma premendo quel pulsante non succede nulla
Lo sblocco con il riconoscimento facciale è una bella funzione, ma ha funzionato il 40 per cento delle volte. Se siete in controluce, la camera regolerà la luce dietro di voi invece che quella sul vostro viso.
Anche se in linea generale è abbastanza buona, l’integrazione di Google Music ha qualche bug: a volte non riesce ad andare alla traccia successiva.

La cosa peggiore di questo telefono è la fotocamera. Per quale orrenda ragione hanno messo una 5MP invece di un 8MP che ormai si trova ovunque? Certo, c’è da provarla per bene, perché come insegnano i fotografi la qualità di una fotocamera non è tutta nei megapixel.
Le prove fatte finora dimostrano che in condizioni di buona luce, la fotocamera fa bene il suo lavoro, ma non è paragonabile ai suoi concorrenti. I colori sono slavati e scattare con poca luce produce foto rumorosissime. Per quale ragione un produttore dovrebbe aver rivisto il suo software per la fotocamera, aggiungendo modalità panoramiche, il time-laps e molto altro e poi affidare tutto questo a una 5MP? Chi lo sa… Qui di seguito ecco un video che mette a confronto le immagini girate con il Nexus, l’iPhoen 4S, il Galaxy SII e l’HTC Rezound.

Ciò detto, vale la pena comprarlo perché l’unico lato negativo è davvero la fotocamera. E anche con questo problema, resta il miglior telefono Android , perché l’unico che potete avere con la build di Ice Cream Sandwich pulita. I miglioramenti rispetto a Gingerbread sono davvero notevoli, ma bisogna dire che non dovrebbero esserci situazioni in cui un modello precedente dello stesso produttore possa batterlo. Forse Google dovrebbe rivedere un po’ il suo concetto di “fiore all’occhiello”. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :