Motorola batte Apple in tribunale e potrebbe imporre il divieto di vendita dei dispositivi iOS

motorola_vs_apple


Apple ha appena incassato un colpo non da poco su uno dei fronti che le sta più a cuore: quello delle cause legali. Motorola, infatti, ha vinto la sua causa intentata in Germania contro Cupertino lo scorso aprile, spianando la strada ad un divieto di vendita dei prodotti iOS su scala europea.
E' la prima delle due cause che Motorola ha intentato contro Apple per via di violazioni di brevetto perpetrate, questa volta, dall'azienda guidata da Tim Cook. Questa vittoria garantisce a Motorola un'ingiunzione contro tutti i prodotto che infrangono i brevetti in questione. Parliamo di iPhone, iPhone 3G, iPhone 3GS, iPhone 4, il primo iPad 3G e iPad 2 3G. L'iPhone 4S non è nell'elenco solo perché la causa è stata intentata prima della sua uscita, ma rientra anch'esso tra i dispositivi colpiti. Un colpo non da poco per Apple.
Il brevetto in questione ha a che fare con la tecnologia che sta alla base dei cellulari e il documento del tribunale tedesco lo descrive come "metodo per eseguire una funzione di conto alla rovescia durante un trasferimento originato in mobilità per un sistema di pacchetto radio", più o meno. Apple dovrebbe rimuovere questa tecnologia dai propri dispositivi oppure pagare una cifra enorme per l'uso di un brevetto non suo. Naturalmente dovrebbe pagare anche per i dispositivi che in passato hanno infranto il brevetto usando questa tecnologia.
Motorola deve adesso decidere se imporre il divieto sui prodotti Apple da subito o no.

Naturalmente, Apple sta ricorrendo contro la sentenza, ma l’ingiunzione è già attuabile. Se Motorola decidesse di applicarla subito dovrebbe versare 135 milioni di dollari di cauzione nel caso la sentenza venisse ribaltata in appello. Apple aveva chiesto una cauzione di 2,7 miliardi di dollari, ma il giudice non l’ha accettata. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :