Apple vince contro In Icons: niente action figure di Jobs sugli scaffali dei negozi

jobs_action_figure9


Apple ha avuto la meglio: la action figure di Steve Jobs prodotta da In Icons non sarà commercializzata. Ricorderete che Cupertino aveva già minacciato l'azienda autrice della somigliantissima bambola di ripercussioni legali per questioni legati ai diritti sull'uso dell'immagine di Jobs. Evidentemente le minacce hanno funzionato. L'azienda di Hong Kong, infatti, ha fatto sapere che non inizierà le vendite dell'action figure di Jobs a febbraio, come previsto. Anzi, non le inizierà proprio. Perché? Per via delle "immense pressioni" esercitate su In Icons non solo da Apple, ma anche dalla famiglia di Jobs.
Qualche tempo fa, Tandy Cheung, Ceo di In Icons, aveva dichiarato di avere il consenso dei suoi legali per la commercializzazione della bambola perché, secondo gli avvocati consultati, non c'era alcun simbolo che si riferisse al marchio Apple e, di conseguenza, non si sarebbe violato alcun diritto. A quanto pare, però, la macchina da guerra di Cupertino ha raggiunto il suo obiettivo anche questa volta. (c.c.)
[Fonte: Repubblica.it]

Tags :