Twitter cambia faccia: ecco tutte le novità

nuovo_twitter1


Si sa, il Bel Paese arriva sempre un po' in ritardo sui trend tecnologici e lo stesso è stato con Twitter, snobbato per anni e adesso riscoperto sia dagli utenti che dai media. L'ultima novità del sito di micro-blogging (o se preferite social-blogging) è il restyling che ne ha cambiato l'interfaccia e aggiunto qualche interessante funzione. Ecco le novità principali: cinque sezioni per i contenuti, accessibili dai pulsanti in alto; la timeline ritorna alle origini; la colonna laterale migra a sinistra della timeline; l’area Scopri mostra i temi più popolari in base della geolocalizzazione e ai propri interessi; @Connetti tiene memoria delle interazione fra noi e gli altri utenti di Twitter (risposte, menzioni, nuovi follower, retweet, numero di salvataggi di un messaggio fra i preferiti eccetera).

Le novità semplificano, in teoria, la condivisione dei tweet, perché ora diventa facile l’embedding dei singoli tweet, potendo includere un tweet in un post su un blog senza dover catturare la schermata della pagina e uplodarla come immagine.

Vediamo però quali sono gli aspetti penalizzati dal restyling, cui però si può porre rimedio con alcuni accorgimenti. Partiamo dal look: l’immagine di sfondo personalizzata deve essere ritoccata. Gli inserzionisti hanno a disposizione header di 835×90px, mentre i profili privati possono ricorrere a template PSD.

L’embedding dei singoli tweet, poi, non è esattamente intuitivo. I passaggi da fare sono tre: cliccare su Apri (dopo aver passato il cursore nell’angolo in alto a destra del tweet); quindi, andare su Dettagli; a questo punto, se quello che vi serve è il link diretto al tweet, è sufficiente copiare il collegamento dalla barra degli indirizzi del browser, oppure cliccare sul link “Incorpora questo tweet” e scegliere l’opzione Link. Se invece volete fare un embedding classico, potete scegliere il codice HTML relativo a quel messaggio specifico. Ci piace questa opzione, se solo fosse meno macchinosa…

Un altro aspetto che risulta complicato dal cambio di look è l’accesso ai Messaggi diretti (DM) e alle liste. Chi è affezionato a queste funzionalità può cliccare sul pulsante in alto a destra (appare come una sagoma); quindi, può selezionare rispettivamente Messaggi diretti e Liste (gli amanti delle scorciatoie da tastiera potranno premere i tasti G e M contemporaneamente per aprire la finestra).

Tags :