Il nuovo data center di Google è in una vecchia cartiera finlandese con un tunnel sotterraneo

google_data_center_nuovo


Chissà perché, i data center sembrano sempre dei rifugi da super eroi mascherati o da cellule di agenti segreti in missione. E l'ultimo di Google non fa eccezione. Realizzato in una cartiera finlandese in disuso, si unisce alla serie di data center che usano l'acqua dei freddi mari del nord per raffreddarsi.
Stando a Wired, Google ha acquisito il sito per 52 milioni di dollari nel 2009 e parte del fascino è dato dall'esistenza di un tunnel sotterraneo usato una volta per aspirare acqua dal Golfo della Finlandia. Ora, quel tunnel lavora di nuovo, ma l'acqua viene usata per raffreddare i server di Big G.

Usando dissipatori e l’acqua fredda del golfo, il centro non necessita di ulteriori sistemi di raffreddamento. L’acqua fredda viene portata verso il centro, usata nel dissipatori di calore diretti e poi mischiata ad acqua fredda prima di essere rimandata fuori nel golfo. Quest’ultimo passaggio viene fatto per evitare che acqua troppo calda possa danneggiare la flora e la fauna del golfo. Ci piace quest’attenzione all’ambiente. (c.c.)

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :