Google denunciata per la sua nuova policy sulla privacy

google_denunciata


Sembra che tutti stiano aspettando il momento giusto per colpire il gigante della ricerca. Oltre alle indagini dei parlamenti su come Google utilizzerà davvero la raccolta di dati unica, qualcuno ha pensato bene di denunciare Google per evitare che cambi la policy come ha annunciato.
L'Electronic Privacy Information Center (EPIC) ha sporto denuncia presso una corte del District of Columbia dichiarando che la nuova policy sulla privacy di Google, che dovrebbe diventare effettiva dall'1 marzo, provocherà "danni irreparabili a EPIC e al pubblico". EPIC sostiene che i cambiamenti violano un accordo che Google e la Federal Trade Commission hanno firmato lo scorso marzo con il quale si vieta ogni cambiamento delle politiche sulla privacy senza il consenso dell'utente. EPIC chiede che la corte emetta un ordine restrittivo temporaneo e un'ingiunzione preliminare per convincere l'FTC a far rispettare l'accordo.

EPIC crede che unificando i dati degli utenti attraverso tutte le piattaforme di Google, gli inserzionisti pubblicitari avrebbero significativi benefici che Google non ha esposto nella campagna lanciata per avvisare gli utenti delle novità. Il nuovo metodo di raccolta dati permetterà, a quanto pare, pubblicità più mirata e precisa. Google ha replicato che “proteggere la privacy delle persone è qualcosa a cui pensiamo tutti i giorni e accogliamo bene le discussioni a proposito del nostro approccio”. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :