Hackerati i server di Foxconn e rese pubbliche centinaia di password


Nel giorno della protesta contro le condizioni di lavoro nelle sue fabbriche, Foxconn ha altro di cui preoccuparsi. Un gruppo che si fa chiamare SwaggSec, infatti, ha hackerato i server della fabbrica cinese, si è appropriato di password e informazioni e le ha diffuse per sul web tramite Pirate Bay e Demonoid (senza chiedere soldi in cambio del silenzio...).
Il gruppo è penetrato nella rete di Foxconn fruttando una copia baggata di Internet Explorer che un impiegato dell'azienda stava usando.
SwaggSec ha diffuso, poi, il file da 6.04MB che contiene login e password del server di posta di Foxconn, di intranet e di altri siti affiliati all'azienda. Quelli di 9to5Mac hanno provato se le password erano effettivamente funzionanti ed il test è risultato positivo.

I server bucati, adesso, sono chiusi. Mentre scriviamo non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali sul motivo per cui sia stata presa di mira Foxconn, ma qualcosa ci dice che ha a che fare con Apple e le condizioni di lavoro delle fabbriche cinesi. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :