Cook difende Apple: “Facciamo più di chiunque altro per migliorare le condizioni di lavoro”

Foxcon l'azienda che assembla i dispositivi Apple


Tim Cook ha partecipato ieri alla conferenza della banca Goldman Sachs durante la quale ha pronunciato una accorata difesa degli forzi della sua azienda per limitare le condizioni di lavoro non sicure e ingiuste nella sua catena di fornitori. Stando a quanto dice Cook, Apple non si limita a mettere in riga i fornitori, ma è anche la migliore. Durante le sue dichiarazioni il Ceo di Cupertio ha elencato gli sforzi fatti da Apple per migliorare le condizioni di lavoro: l'istruzione dei lavoratori, assicurarsi che ci siano condizioni di lavoro sicure, evitare il lavoro minorile. Ed è abbastanza orgoglioso del risultato:

“Vorrei dire che nessuno nella nostra industria sta facendo più sforzi di Apple per migliorare le condizioni di lavoro. Ispezioniamo costantemente le fabbriche, scavando a fondo nella catena di fornitori, cercando problemi, trovando problemi e risolvendoli. E raccontiamo tutto, perché crediamo che la trasparenza sia molto importante in questo ambito”.

Ed è anche probabile che questo sia vero, soprattutto ora che l’azienda si è impegnata a diffondere rapporti mensili sul lavoro nelle sue fabbriche. Ma non è necessariamente perché Apple è la più altruista delle aziende in circolazione. E’, piuttosto, perché ha il più alto profilo e Foxconn, uno dei suoi principali fornitori, è stata al centro di fin troppe tragedie.
“Sappiamo che le persone si aspettano molto da Apple – ha detto ancora Cook -. E noi ci aspettiamo ancora di più da noi stessi“. Basterà a migliorare le cose per i lavoratori delle aziende cinesi?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :