L’FBI potrebbe “spegnere” internet per milioni di utenti il prossimo 8 marzo

fbi_internet


Con una mossa che non ha precedenti, l'FBI potrebbe tagliare l'accesso a Internet per milioni di persone il prossimo 8 marzo, per provare a liberare gli States da un trojan.
Milioni di computer in tutto il mondo sono stati colpiti da questo trojan, forse anche il vostro.
Il DNSChanger Trojan viene dall'Estonia e potrebbe rimanere a spiare non scoperto su qualcosa come mezzo milione di computer solo negli States. Il trojan modifica le impostazioni del DNS in modo da mandare gli untenti su siti pericolosi. Ma la cosa più perversa è che il trojan impedisce all'utente stesso di andare su siti che si occupano di sicurezza e che potrebbero avvisarvi della sua presenza. E mentre le persone che secondo le autorità sarebbero responsabili della diffusione del trojan sono state arrestate, l'FBI, che lavora in collaborazione con le autorità estoni, sta tentando di eliminare il malware dalla rete. Ecco il perché del possibile "spegnimento" di Internet.

L’FBI ha un mandato del giudice che permette di impostare temporaneamente server DNS sostitutivi in modo che coloro che hanno il computer infetto possano eliminare il trojan dai loro sistemi. Il mandato, tuttavia, è valido fino all’8 marzo. E a meno che non venga prolungato, chiunque non avesse ancora ripulito il suo computer prima della scadenza del mandato potrebbe ritrovarsi tagliato fuori dalla Rete improvvisamente.
Per fortuna, eliminare DNSChanger pare essere abbastanza facile, sempre che sappiate di averlo. Per saperne di più su come controllare lo stato di salute del vostro computer, cliccate qui.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :