Apple ce l’ha con Android solo per capriccio, parola di Larry Page

google_vs_apple


Larry Page è ufficialmente alla guida di Google da un anno esatto, un anno decisamente movimentato. C'è stato il lancio di Google+ e la socializzazione della ricerca, solo per citare alcune cose. Ecco come Page ha sintetizzato il suo primo anno a capo di Mountian View in un'intervista rilasciata a BusinessWeek.
L'intervista non poteva non toccare l'argomento Google+. Ne valeva la pena, chiede il giornalista a Page il quale risponde senza tema di smentita: "Assolutamente sì". "Perché nessuno dei giganti della tecnologia lavorano insieme?" è la domanda successiva. "Non la vedono allo stesso modo su quello da cui potrebbero trarre beneficio" risponde.

Ma la cosa più interessante è che Page pensa che la ragione principale per cui Apple si accanisce contro Android è semplicemente che vuole un nemico da combattere.
“Penso che serva ai loro interessi – spiega -. Per molte aziende, è utile sapere di avere un concorrente e stringersi intorno a questo. Personalmente penso che sia meglio puntare più in alto. Non bisogna preoccuparsi dei concorrenti. Bisogna preoccuparsi di cosa sia possibile fare e come farlo per rendere il mondo migliore”.

Infine, vale la pena riportare una considerazione di Page sul motore di ricerca e su cosa sta diventando.
“Avere la possibilità di mettere l’identità di una persona in una casella di ricerca è una cosa molto potente. Siamo riusciti ad arrivarci grazie a Google Plus, grazie all’infrastruttura sociale che abbiamo. E questo è molto importante”.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :