La storia segreta del Bluetooth narra di re scandinavi e mirtilli

storia_bluetooth


Quando pensate al Bluetooth vi vengono in mente spargimenti di sangue e guerre scandinave del decimo secolo? No? Dovrebbero, perché la tecnologia presente sui nostri telefoni è stata così battezzata in onore di un uomo che è considerato il responsabile dell'unificazione della Danimarca.
"La tecnologia Bluetooth è stata così battezzata in onore del re danese Harald Blatand - si legge sula pagina ufficiale del Bluetooth - che aveva una passione per i mirtilli (che macchiano i denti di blu, ndr) ed era conosciuto per aver guidato le guerre di unificazione di quelle che adesso sono la Danimarca, la Norvegia e la Svezia. Unire dispositivi di produttori diversi e con scopi diversi, come i computer di Apple e i mouse di Microsoft, è quello che fa la tecnologia Bluetooth, il tutto a basso consumo energetico e con una connessione sicura".

Come se non bastasse, poi, lo strano logo del Bluetooth sarebbe il frutto di due antiche rune danesi che stavano per la B e la H.
Quindi i nostri dispositivi sono come le fazioni danesi in guerra, poi è arrivato re Harald detto Bluetooth e li ha uniti in modo da avere più potenza per battere i nemici. Ci piace questa storia, e a voi?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :