Dopo 70 anni, resi pubblici i codici di decriptazione di Alan Turing

turing


Più di 70 anni fa, il padre dell'informatica Alan Turing, sviluppò le tecniche che permisero di decrittare velocemente e in modo efficace i messaggi in codice che i nazisti si scambiavano. Ora i segreti che hanno permesso la decriptazione, protetti in documenti secretati fin dalla Seconda Guerra Mondiale, sono stati declassificati, ovvero privati del cosiddetto segreto di Stato.

Due documenti sono stati donati dal Government Communications Headquarters inglese all’Archivio Nazionale Britannico la scorsa settimana. Parlando alla BBC, un matematico del GCHQ ha spiegato che l’organizzazione ha “spremuto il succo” dei due documenti ed è stata “felice che venissero resi pubblici”. Non saranno comunque liberamente accessibili online: chiunque voglia vederli dorà andare fino all’Archivio Nazionale a Kew.

I documenti stessi, prodotti con una macchina da scrivere e implementati con appunti scritti a mano, si intitolano “On Statistics of Repetitions and The Applications of Probability to Cryptography”.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :