Ecco come avrebbe dovuto essere il primo smartphone Android made in Google

googlephone_original


Nel corso del processo in cui si fronteggiano Google e Oracle, stanno emergendo una serie di documenti interessanti compresi quelli che riguardano il primo prototipo di telefono Android. Queste immagini e specifiche vennero presentate a T-Mobile nel 2006. Per fortuna Google ha abbandonato questo prototipo.
Nel 2006, due anni prima che il primo smartphone Android venisse commercializzato, il BlackBerry era il miglior telefono di gamma alta cui si poteva accedere, quindi ha un senso che il design del primo Android avesse una tastiera fisica e la stessa forma del BB. Le specifiche sono poco chiare, ecco cosa scrive The Verge:

“Le specifiche esatte per questi primi concept sono vaghe, ma Google precisa cosa aveva in mente come minimo comune denominatore tra i dispositivi Android. Un processore ARMv9 da almeno 200MHz, GSM (Preferibilmente 3G), 64MB di RAM e ROM, miniSD per lo storage esterno, una fotocamera da 2MP con un pulsante per lo scatto dedicato, supporto per USB, Bluetooth 1.2 e display QVGA con almeno il supporto per colori 16bit”.

Stando a quanto riportato, Google voleva che il telefono uscisse entro l’estate del 2007. Il G1 T-Mobile, il primo telefono Android della storia, non è arrivato sul mercato prima dell’autunno del 2008. Non ci stupirebbe se scoprissimo che l’uscita dell’iPhone ha costretto Google a rivedere il suoi progetti.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :