La stanza automatizzata di Berkely viola le regole del campus e sarà smantellata

dormitorio_automatizzato


Solo ieri vi abbiamo parlato di B.R.E.D (Berkeley Ridiculously Automated Dorm), il progetto di modifica della propria stanza nel dormitorio di Berkeley attuato da uno zelante studente al primo anno. Ebbene, adesso Derek Low, lo studente inventore, è stato denunciato dall'Università di Berkeley perché la sua stanza violerebbe la policy abitativa del campus.
Stando a quello che ha raccontato lo stesso Low, ci sono voluti "tre mesi e diverse centinaia di dollari" per trasformare quella stanza in Bred e adesso qualche burocrate d'accademia ha deciso che tutto quello che ha fatto non è lecito. Genio sprecato.
Derek, però, non sembra affatto preoccupato. Ha già deciso che lascerà la stanza e prenderà un appartamento in affitto dove potrà dare libero sfogo alla sua fantasia informatica. Peggio per te, dormitorio di Berkeley!
Qui di seguito vi riproponiamo il video dimostrativo di come funziona Bred.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :