Kodak aveva un reattore nucleare nel sottoscala

kodak_nucleare


Kodak, come sapete, sta per chiudere i battenti, ma se avesse voluto, qualche anno fa, avrebbe potuto dare vita ad una guerra nucleare. Come? Con il reattore nucleare carico con più di 1,5Kg di uranio arricchito, lo stesso utilizzato nelle testate nucleari che l'azienda teneva in un magazzino di Rochester, a New York.
Ma perché Kodak aveva un reattore nucleare e come aveva avuto il permesso di averlo e di tenerlo nel bel mezzo di una città così popolosa come New York?

Nessuno lo sa davvero. I dirigenti di Kodak ora ammettono di non aver mai reso nota la cosa. E infatti nessuno nello stato di New York, né la polizia né i vigili del fuoco né gli amministratori, o altrove ne sapeva nulla fino a qualche giorno fa quando a rivelarlo è stato un ex-dipendente. Il tutto è sempre rimasto segreto e solo pochi ingegneri e altrettanti impiegati federali ne erano a conoscenza.
E’ molto strano che Kodak avesse “in casa” una tecnologia che di solito le aziende private non posseggono.

A quanto pare, lo scopo con cui veniva utilizzata era quello di controllare che i materiali prodotti non avessero impurità. Il reattore fu acquisito nel 1974 e installato in un bunker sotterraneo di cemento con muri spessi 60cm posto sotto il quartier generale dell’azienda. Stando a Kodak, nessuno dei dipendenti è mai venuto in contatto con il reattore, il che non spiega come venisse usato, però.
E’ stato solo nel 2006 che si decise di smantellarlo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :