WhatsApp, meglio non usarlo in Wi-Fi pubbliche

whatsapp


G Data, azienda tedesca produttrice dell’omonimo software antivirus, ha pubblicato una serie di consigli sull’utilizzo di WhatsApp, la celebre app di messaggistica diffusa sia su iOS sia su Android. Fino a qualche giorno fa era disponibile su Google Play l’app WhatsApp Sniffer, in grado di spiare le comunicazioni trasmesse via WhatsApp in una Wi-Fi pubblica (o comunque in una Wi-Fi condivisa tra utenti). Poiché i messaggi trasmessi via WhatsApp non sono criptati, con questo sniffer era assai semplice leggere il contenuto delle comunicazioni altrui.
Il problema riguarda qualsiasi versione dell'app (quindi iOS, Android, Symbian) a esclusione di quella BlackBerry, che si appoggia ai server di RIM.
Un aggiornamento di WhatsApp dovrebbe aver risolto questo problema, ma G Data segnala che l’ultima versione è ancora vulnerabile allo sniffer.

Il consiglio, quindi, è di evitare di utilizzare WhatsApp in Wi-Fi pubbliche o condivise da altri utenti… la prudenza non è mai troppa e i curiosi sono molti di più di quanto possiamo immaginare…

Tags :