Logitech Touch Mouse M600, bello senza i tasti

Logitech Touch Mouse M600

Costa 70 euro l’ultimo gioiellino di Logitech, il Touch Mouse M600. Non ci si fa più peso, ma sono effettivamente circa 130mila delle vecchie lire. Quando c’era la lira i mouse esistevano già da tempo, se ve li avessero proposti a questo prezzo avreste riso in faccia al commerciante o glielo avreste rotto in testa.

Intanto però la tecnologia è evoluta e i prezzi sono cresciuti. Usare Touch Mouse M600 è una goduria: lavora in Wifi a 2,4 GHz, contiene due batterie stilo AA, ma tranquillamente può fare a meno di una di esse (certo con una minore autonomia); potete utilizzarlo anche con le vostre ricaricabili e, soprattutto, fa parte dei dispositivi Logitech che utilizzano il ricevitore radio Unifying. Noi lo abbiamo provato abbinato alla tastiera K800. Il dongle Unifying del mouse lo abbiamo inserito solo per il primo avvio, poi il software Logitech si è attivato a proporci di usare un unico dongle per fino a sei dispositivi e così abbiamo fatto. Se avete soldi da spendere e tempo da buttare in questo modo potete davvero provare qual è la combinata che preferite.

Ora però arriviamo al punto: la caratteristica migliore di Touch Mouse M600 è che questo mouse non ha tasti, è tutto touch, voi continuate a premere dove premevate prima, come prima, ed esso funziona come un mouse tradizionale attivando quando serve i menu contestuali; se lo lisciate con un dito farà lo scroll delle vostre pagine mentre navigate, e se avete installato il software Flow Scroll tanto meglio, perché con Internet Explorer, Firefox e Chrome nelle ultime versioni i movimenti saranno ancora più fluidi.

Il feedback del mouse è in effetti eccellente, con il suo effetto smooth/click, ancora più accentuato rispetto ai tasti della Logitech K800. Nella confezione poi trovate anche una custodia per riporre il mouse e nel mouse, il produttore ha anche ricavato spazio sufficiente per riporre il dongle Unifying. Ne abbiamo esperienza, si fa in fretta a perderlo.

 

Tags :