IBM mette al bando Siri dalla rete aziendale per questioni di sicurezza

siri


Questa settimana la CIO di IBM Jeanette Horan ha spiegato al Technology Review del MIT che Siri, l'assistente vocale di iOS, è stato bannato dalle reti interne dell'azienda perché le query parlare potrebbero essere conservate da qualche parte.
In effetti, le preoccupazioni di IBM non sono del tutti infondate.

L’ iPhone Software License Agreement di Apple stabilisce che le cose che si dicono, sia a Siri che a Dictation, vengono registrate e mandate ad Apple per essere convertite in testo, insieme ad altre informazioni come i nomi delle persone presenti sulla rubrica e altri dati non meglio identificati che aiutano Siri a fare meglio il suo lavoro.

Per alcuni, il fatto che Siri raccolga informazioni è sicuro, per altri alcune rivelazioni, seppure fatte ad un’assistente virtuale, potrebbero costituire una violazione dell’accordo di riservatezza tra l’azienda e il dipendente. Non che Siri sia sospettato di svelare segreti deliberatamente, ma le precauzioni in questi casi non sono mai troppe.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :