Rim in crisi sempre più nera: invenduti BB e PlayBook per 1 miliardo di dollari

rim_crisi2


Le cose si mettono sempre peggio per RIM che, nell'indifferenza più totale, ha timidamente annunciato la versione 10 della sua piattaforma mobile all'inizio del mese. L'ultima novità? Sono state fermate gli arrivi ai magazzini di RIM, ed è un pessimo segnale, sull'onda delle notizie della merce rimasta invenduta, sia per quanto riguarda gli smartphone BlackBerry che lo sfortunato tablet PlayBook: un totale di un miliardo di dollari di dispositivi invenduti.
Rim ha incaricato JP Morgan e RBC di "esplorare le opzioni". In un comunicato stampa, l'azienda dichiara che sta cercando "di far leva sulla piattaforma BlackBerry tramite partnership, opportunità di concessione di licenze e modelli di business alternativi" che potrebbe significare tutto, dalla ricerca di modi per liberarsi di questa montagna di prodotti non venduti ed un più drastico tentativo di vendere se stessa, tutta o in parte.

Il totale disinteresse globale nei confronti degli attuali prodotti RIM e l’indifferenza con cui è stato accolto l’annuncio di BB10, segnano per RIM un punto di non ritorno. Può tentare di convincere i compratori ad acquistare i prodotti in stock o può lasciarsi alle spalle il passato e cantare le lodi del nuovo BB 10 e della sua piattaforma basata su QNX.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi, ma al momento la situazione non sembra evolversi per il meglio.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :