Mangiate l’insalata con condimenti senza grassi? Ecco perché sbagliate

cibi_dietetici


Se usate condimenti senza grassi per la vostra insalata, state commettendo un errore. Stando agli scienziati, infatti, bisogna mangiare l'insalata con condimenti a base di grassi per ottenere il massimo nutrimenti dai vegetali. Non avere grassi nell'insalata, di fatto, diminuisce il beneficio di mangiare verdure.
Sembra strano, vero? Ma anche se i condimenti senza grassi hanno meno calorie, non consentono di ricevere dalla verdura che mangiamo il risultato migliore.

I ricercatori dell’Università di Purdue (nell’Indiana) hanno confrontato il consumo di insalata con condimenti a base di grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi a tre, otto e venti grammi per capire quale fosse più efficiente ed hanno scoperto che il grasso è cosa buona.
The Atlantic riporta:
“Mario Ferruzzi, leader dello studio e professore associato di scienze dell’alimentazione alla Purdue, ha dichiarato che per ottenere maggiore beneficio da frutta e verdura, questi devono essere correttamente associati a condimenti a base di grassi”.

Si è scoperto che condimenti fatti con grassi monoinsaturi (olio d’oliva e olio di colza), sono i più efficienti perché serve la minor quantità possibile di condimento per ottenere il massimo dei risultati in termini di carotenoidi (che si comportano come antiossidanti per il nostro corpo). I carotenoidi si ottengono mangiando frutta e verdure e quindi ha senso che quando si consumano questo genere di cibi, se ne voglia trarre il maggior beneficio possibile.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :