RIM condannata a pagare 147 milioni di dollari per violazioni di brevetti

BlackBerry di RIM


Il New York Times riporta che RIM è stata riconosciuta colpevole di violazione di brevetti appartenenti a Mformation Technologies e costretta a pagare 147 milioni di dollari, che per l'azienda produttrice di BlackBerry è proprio una batosta.
Un software del pacchetto RIM, chiamato BlackBerry Enterprise Server, permette alle aziende di gestire i BB dei propri dipendenti da remoto. Tuttavia, un tribunale di San Francisco ha stabilito che viola i brevetti di Mformation. Il processo va avanti da un po'.

Nel 2008, Mformation denunciò RIM per aver violato due brevetti.
“L’azienda dichiarò che aveva svelato a RIM dettagli della tecnologia durante una discussione sui brevetti – spiega il NYT -. Dopo aver rifiutato di comprare la licenza, il produttore di BlackBerry avrebbe modificato il proprio software per includere i sistemi brevettati. RIM ha sempre negato con fermezza ed ha dichiarato i brevetti non erano validi”.

Purtroppo per RIM, la giuria ha deciso che dovrà pagare 8 dollari per ognuno dei 18,4 milioni di dispositivi venduti, versando un risarcimento pari a 147,2 milioni di dollari. Proprio non ci voleva per RIM che adesso ha davanti un futuro ancora più precario.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :