Internet delle cose all’Intel Developer Forum: un business potenziale enorme

Internet_of_things

Si chiama Internet delle cose, Internet degli oggetti o più semplicemente IoT, acronimo di Internet of Things. È l’estensione dell’uso di Internet e della comunicazione agli oggetti concreti, per poter comunicare dati e accedere a informazioni, come le sveglie che suonano prima in caso di traffico, i vasi di fiori che comunicano all’innaffiatoio quando è il momento di bagnare, le medicine che avvisano il paziente quando è il momento di prenderle.

Internet delle cose non è una novità: se ne è cominciato a parlare al MIT nel lontano 1999. Tuttavia il business potenziale è enorme e l’argomento è più che mai di attualità nel mondo IT, al punto che all’Intel Developer Forum si passa oltre la vision presentando soluzioni concrete come l’Intelligent Systems Framework il cui compito è velocizzare e facilitare connettività, gestibilità e sicurezza dei dispositivi collegati tra loro e con il cloud.

Secondo Intel, saranno oltre 15 miliardi i dispositivi connessi in Rete entro il 2015, un terzo dei quali avranno sistemi intelligenti per conservare e trasmettere grandi quantitativi di dati. Il mercato è sulla linea di partenza.

 

Tags :