L’Anec (organizzazione europea dei diritti dei consumatori) contro il Lightning di Apple

lightning_to_30pin_adapter_2

Perché Apple non ha aderito allo standard micro-Usb? E perché non intende dotare Lightning, il nuovo connettore di iPhone e iPod, dell’adattatore obbligatorio? L’Anec, organizzazione europea dei diritti dei consumatori per la standardizzazione e la certificazione, lancia la denuncia da Bruxelles.

“Lightning rende obsoleti gli accessori usati fino a questo momento e Apple sembra pronta a sfruttare i suoi fan aspettando che paghino per comprare l’adattatore per l’iPhone 5″. Con queste parole l’Anec si scaglia contro il connettore Lightning, che consente di connettere il telefono al computer per ricaricare direttamente la batteria, ma è è incompatibile con gli accessori magari appena comprati che hanno il connettore a 30 pin.

Al momento si parla di un costo di 19 euro per adattatore.

Inoltre, nel 2009 la Commissione europea aveva favorito la firma di un accordo tra produttori per arrivare a un caricatore comune per tutti i telefoni cellulari. Apple ha deciso di non adottare la soluzione Micro-Usb.

Tags :