Tre giorni da record: cinque milioni di iPhone venduti

Foxconn

Apple ha annunciato oggi di aver venduto oltre cinque milioni del nuovo iPhone 5 in appena tre giorni dal lancio avvenuto il 21 settembre (ma soltanto in Stati Uniti, Australia, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Singapore e Regno Unito, Altri 22 Paesi dovranno aspettare fino al 28 settembre).

Grandi numeri anche per il nuovo iOS 6: oltre 100 milioni di dispositivi aggiornati.

La richiesta per iPhone 5 ha superato la fornitura iniziale e molti verranno consegnati in ottobre.

“La richiesta di iPhone 5 è stata incredibile e stiamo lavorando sodo per darli il prima possibile a tutti i clienti” ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “Apprezziamo la pazienza di tutti e stiamo lavorando duramente per costruire abbastanza iPhone 5 per tutti.”

Oggi intanto la Foxconn di Taiyuan, la fabbrica cinese dove si producono tra l’altro componenti per iPad e iPhone, tristemente famosa per le durissime condizioni di lavoro, ha riaperto i cancelli dopo la grande rissa in cui 40 dipendenti sono finiti all’ospedale.

I tafferugli sono durati a lungo, e per essere fermati hanno richiesto l’intervento di 5.000 poliziotti. La Foxconn fu rinominata “fabbrica dei suicidi” dopo che 15 dipendenti si tolsero la vita stremati dalle condizioni lavorative nel 2010.