Ecco l’unica cosa in cui le mappe di Apple sono migliori di quelle di Google

google_maps_ios_app


Se le mettiamo una accanto all'altra, l'app Google Maps è nettamente superiore a quella Apple Maps. Questo è ormai un dato di fatto. Manonostante questo c'è qualcosa in cui le mappe di Apple battono di gran lunga quelle di Google: è la gestione dei dati.
Apple Maps è molto più efficiente dal punto di vista dei dati, circa cinque volte rispetto a Google.
Naturalmente questo dato potrebbe essere letto al contrario dai soliti detrattori che potrebbero dire che Apple usa meno dati perché mostra dati sbagliati e percorsi errati.

Stando a quanto riporta Onavo, però, la differenza tra la quantità di dati usata da Apple e quella usata da Google è notevole.

“I nostri esperti di dati – scrivono quelli di Onavo – hanno svolto le stesse identiche attività su Google Maps e su Apple Maps, inclusa la ricerca di indirizzi in molte città statunitensi e lo zoom in e out per trovare località specifiche. Su Google Maps, la media di dati caricati dalla rete mobile per ogni step è pari a 1.3MB. Apple Maps, invece, arriva a 217KB, che è approssimativamente pari all’80 per cento in meno. Inalcune azioni, come lo zoom per vedere aree specifiche, l’efficienza di Apple Maps è arrivata al limite delle sette volte”.
Perché c’è una tale disparità nell’uso dei dati? Perché Apple Maps usa grafica vettoriale: le mappe si ridimensionano dinamicamente man mano che ripicciolite o ingrandite le mappe. E’ una caratteristica importante, soprattutto per chi non ha piani tariffari con traffico dati illimitato.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :