I premi Ig Nobel 2012: fisica della coda di cavallo, fluidodinamica delle tazze di caffè. E altro ancora

IG-NOBEL-2012-550x396

Sarà una parodia, ma il premio Ig Nobel (leggi: ignobel) comincia a essere ambito, non fosse altro perché è già accaduto che il vincitore arrivasse (qualche anno dopo) a un vero Nobel.

Sponsorizzato dalla rivista scientifica-umoristica statunitense Annals of Improbable Research, l’Ig Nobel premia le  ricerche di veri scienziati i cui risultati sono pubblicati su rispettate riviste scientifiche.

Per il 2012 emergono i fisici tra i vincitori, come al solito la categoria più attesa. Si distingue uno studio sui capelli raccolti a coda di cavallo. Quattro scienziati, due americani e due britannici, hanno calcolato il bilanciamento delle forze che riuniscono in coda i circa 100.000 capelli che abbiamo in testa. Certamente meno numerosi sono i lettori interessati a leggere l’articolo pubblicato su ben due riviste: il Physical Review Letters e il Journal of Applied Mathematics.

Per la psicologia, premiati tre ricercatori (due provenienti dai Paesi Bassi e il terzo dal Perù) che hanno pubblicato uno studio sulla rivista Psychology Science, nel quale si prova che la Torre Eiffel sembra più piccola se guardata piegando la testa a sinistra.

Nel campo della fluidodinamica, un russo e un americano hanno lavorato ai motivi per cui il caffè in tazza rischia di strabordare mentre si cammina. Lo studio non è valido in Italia perché come campione non si è usata la tazzina ma il classico bicchierone Starbuck del caffè americano.

Menzione speciale per l’anatomia allo studio intercontinentale (Usa-Paesi Bassi) con cui si stabilisce una volta per tutte che gli scimpanzè riescono a riconoscersi guardandosi il fondoschiena.

Utile sapere infine che il premio per la medicina è andato a un francese, il quale ha fornito le linee guida definitive su come minimizzare la possibilità che il paziente esploda durante una colonscopia.

Conosci il pensiero dei software open source? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :