L’app di qualità per il pupo? Ci pensa Mamamò, il portale dedicato

mamamo

Si chiama Mamamò ed è un portale che va incontro a mamme e papà che non sanno cosa caricare sul tablet o sullo smartphone.

Mamamò recensisce app e tecnologia specificamente rivolta ai bambini, guidando i genitori nella giungla delle offerte per smartphone e tablet, con segnalazioni, recensioni e valutazioni sulla qualità tecnica dei prodotti, sui contenuti educativi, sulla presenza di formule di intrattenimento intelligenti e stimolanti.

Ci si trova un po’ di tutto: applicazioni ispirate al metodo Montessori, software per i disturbi specifici dell’apprendimento, servizi digitali dei parchi naturali.

“Un tablet è una specie di scatola magica a cui spesso chiediamo di risolvere le nostre ansie di genitori”, racconta Roberta Franceschetti, l’ideatrice del portale, esperta di comunicazione ed editoria multimediale e mamma di un bambino di 5 anni. “L’idea di Mamamò nasce, come spesso accade in questi casi, dall’incontro di esperienze personali e interessi professionali. A Natale del 2010 ho ricevuto in regalo un iPad e l’ho trovato fantastico. Mi sono ritrovata a leggere a mio figlio ‘I tre porcellini’ sul tablet e a giocare ad Angry Birds. Col tempo mi sono resa conto che molte app erano di qualità decisamente deludente. E nel caos degli store faticavo a trovare quelle ben realizzate. Un’applicazione è un progetto complesso, come una ricetta elaborata, la cui buona riuscita deriva dal delicato mix di tanti ingredienti. E non solo. Alla base ci deve essere un’idea. Come nei prodotti editoriali tradizionali, possiamo avere splendide illustrazioni e mirabolanti effetti tecnici, ma ottenere un prodotto privo di anima. Ci sono invece app molto semplici dal punto di vista tecnologico, capaci però di stregarti”.

Mamamò vuole essere una bussola nel mare delle app, per aiutare a scoprirle in mancanza del ruolo di selezione, filtro e riorganizzazione che sulla carta o nel video viene esercitato da editori, librerie e negozi di videogiochi.

Hai un’anima green? Quanto sai risparmiare con l’IT? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :