L’uomo che inventò il tasto Esc

tasto_esc


Probabilmente lo usate senza neanche pensarci. Potreste averlo usato anche oggi, forse come ultima spiaggia. Programmatori e sistemisti non comprano un dispositivo senza prima assicurarsi che nella tastiera ci sia anche lui. Stiamo parlando del tasto Esc, ma vi siete mai chiesti chi l'ha inventato? Il New York Times ha deciso di scavare a fondo in questa vicenda ed ha trovato la risposta.

“Il tasto nacque nel 1960 – scrive il NYT – quando un programmatore IBM di nome Bob Bemer stava tentando di risolvere una Torre di Babele: computer di diversi porduttori comunicavano con codici differenti. Bemer ha inventato il tasto Esc come un modo a disposizione dei programmatori per passare da un codice all’altro. Più avanti, quando il linguaggio dei computer è stato standardizzato (processo nel quale Bemer ebbe un ruolo determinante), il tasto Esc è diventato una specie di tasto “interrompi” su PC: un modo per richiamare l’attenzione del computer e dirgli: Ok, tagliala qui”.

Forse uno dei tasti più usati oggi (basti pensare che serve ad uscire dalla modalità full-screen), è una di quelle cose che diamo per scontate che, forse, tanto scontata non è.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :