Apple torna a tracciare gli utenti a scopi commerciali su iOS 6

apple_spia


Business Insider riporta che il lancio di iOS 6 da parte di Apple porta con sé non solo Passbook e delle pessime mappe, ma anche modi nuovi di tracciare le attività degli utenti.
Il report suggerisce che Apple abbia iniziato a tracciare i propri utenti per permettere agli inserzionisti pubblicitari di tergettizzare la pubblicità, usando una tecnologia chiamata IFA (identifier for advertisers).

Numero casuale e anonimo assegnato ad un utente e al suo dispositivo, l’IFA è temporaneo e può essere bloccato come i cookies.
Il numero è utilizzato per inviare specifiche pubblicità alle app e alle pagine web che l’utente visita quando usa il dispositivo e può essere usato dalle aziende per capire quando un utente sta guardando quella specifica pubblicità e se, da quella, decide di fare un acquisto. Anche se l’Ifa non identifica personalmente l’utente, fornisce una gran quantità di dati sulle sue abitudini di navigazione e acquisto.

Purtroppo, tutto questo è attivo di default su iOS 6, ma la buona notizia è che si può disattivare. Stranamente (!) l’opzione non compare tra le impostazioni sulla privacy. Per trovarlo dovete andare su “Generale” e poi su “info” e infine su “pubblicità” (o “promozioni”). Da qui dovete attivare il “limita tracciamento”.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :