Secondo Zuckerberg, il livello di cose condivise sui social network aumenterà di 1000 volte in 10 anni

zuckerberg_vacanza


Se pensavate che la gente condividesse già un po' troppo sui social network, preparatevi ad un futuro ancora più "social". O almeno questo è quello che pensa Mark Zuckerberg, colui che delle nostre vite condivise ha fatto un business.
Zuck ha rivelato il suo pensiero in un'intervento fatto nella scuola Y Combinator e rivolgendosi al cofondatore di Y Combinator Paul Graham, ha detto:

“E’ una specie di versione applicata al social networking della legge di Moore. Ci aspettiamo che questo livello (di condivisione, ndr) raddoppi nel giro di 10 anni, Quindi nel giro di 10 anni a partire da adesso, le persone condivideranno 1000 volte tanto le cose che condividono adesso”.
E’ un aumento spropositato, non vi pare? C’è ancora così tanto che ognuno di noi avrebbe da condividere e non condivide?
Forse l’avvento di tecnologie come i Google Glass fornirà ancora più cose da condividere, ma 1000 volte è davvero tanto.
In realtà, la gente sta imparando a non condividere proprio tutto sui social network: ci sono stati casi di arresti per cose scritte su Facebook o altrove, per non paralre di tradimenti scoperti, bugie venute alla luce etc etc. Questo potrebbe spingere le persone a non scrivere davvero tutto quello che fanno, pensano o accade loro sui social network. Certo non vuol dire che il volume delle cose condivise diminuirà, ma pensare che aumenti di 1000 volte appare difficile.

[Fonte: Gizmodo USA]

Sei un esperto di Facebook? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :