Il pulsante “Preferiti” di Twitter avrebbe potuto chiamari “Grazie”

twitter


Se siete degli utenti Twitter avete familiarità con il pulsante "Preferiti". Per certi versi, è l'equivalente del "Mi piace" di Facebook: è un modo per esprimere apprezzamento verso un buon tweet, una cosa strana, un link interessante, senza doverlo ritweettare o replicare, o comunque tenerlo da parte per consultaizioni future. E' pratico e funziona.
Quello che non sapevamo è che avrebbe potuto chiamarsi "Grazie".
Stando a quanto riporta All Things D, il pulsante "Preferiti" ha avuto come concorrenti "grazie" e "stella". "Grazie" era potenziale avversario nei primi giorni di Twitter.

“Secondo una fonte vicina a Twitter – riporta All Thing D – l’azienda all’inizio giochicchiava con quello che si sarebbe chiamato “Preferiti”. Insieme a “Preferiti” c’erano altre opzioni molto popolari quali “Mi Piace” e “Stella”. Ma chiamare il pulsante “Grazie” era una delle possibilità più accreditate. La “preferita”, se volete, tra i componenti del team responsabile delle funzioni”.

Non sapppiamo come siano andate poi le cose, ma siamo davvero contenti che a salire sul podio sia stato “Preferiti”: ci sembra che abbia molto più senso di tutte le altre ipotesi.

[Fonte: Gizmodo USA]

Quanto conosci bene Twitter? Scoprilo con il nostro quiz