Secondo gli analisti l’iPad Mini entra perfettamente in tasca


Sebbene gli analisti spesso non sappiano molto di più di qualsiasi Apple fanboy che se ne resta comodamente sul divano di casa, a volte hanno la possibilità di accedere ai documenti delle fabbriche e agli stabilimenti delle catene di fornitura e di sapere qualcosa in più dei prodotti non ancora lanciati.
Uno di loro, Brian White di Topeka Capital ha dichiarato di aver tenuto in mano un prototipo di iPad Mini e di averlo anche portato in tasca.

Il Fortune racconta nel dettaglio il tour di White nella catena di fornitori asiatici di Apple:

“Durante il China-Taiwan Tech Tour abbiamo avuto l’opportunità di giocare con una versione pilota dell’iPad Mini che è entrata facilmente nelle tasche della nostra giacca sportiva. Provare una nuova forma di un prodotto così emblematico come l’iPad è uno spettacolo per gli occhi e crediamo ch la domanda deiconsumatori rifletterà questo fenomeno. Ci aspettiamo che l’iPad Mini abbia dimensioni pari a 7.85 pollici, includa due fotocamere, abbia sia l’opzione solo wi-fi che quella wi-fi e 3G/4G, abbia il connettore lightning, parta da uno storage base di 8GB, abbia un case posteriore più rifinito con qualche differente variazione di colore (ad esempio come l’iPhone 5) e offra qualche piccola sorpresa. Il prezzo di partenza dovrebbe aggirarsi tra i 250 e i 300 dollari“.

A questo punto del circo dei rumors, queste predizioni sono tutt’altro che sconvolgenti. Resta da capire se questa “versione pilota” dell’iPad Mini fosse riconosciuta da Apple o se per caso non fosse il frutto di qualche abile clonazione cinese. A questo punto, però, manca davvero pochissimo per scoprire come stanno davvero le cose.

[Fonte: Gizmodo USA]