Apple decapita i vertici dopo la debacle delle Mappe

mappe apple 3D

mappe apple 3D
Avete presente il guaio delle mappe di Apple? E le lamentele sui malfunzionamenti di Siri? Bene, entrambe le cose si sono dimostrate talmente fondate che Apple ha deciso di prendere provvedimenti drastici: ha licenziato i due dirigenti responsabili dello sviluppo e del retail. Nello specifico parliamo di Scott Forstall, padre di iOS e delle Mappe tanto vituperate, e di John Browett. Il flop delle mappe, ribattezzato Mapocalypse, è costato non poco ad Apple: le sue azioni, infatti, che fino a quel giorno si attestavano sui 700 dollari ciascuna, sono poi crollate di 100 dollari in 40 giorni. Forstall, poi, stando a quanto riporta il Wall Street Journal, si sarebbe rifiutato di scrivere la lettera di scuse agli utenti, costringengo Cook a farlo personalmente. Un'intemperanza intollerabile.

Il Journal descrive Farstall come uno poco allineato alla filosofia Apple, un contestatore e un accusatore di Cupertino giudicata perdente nella guerra degli smartphone contro Android perché incapace di adottare “grandi idee nel software mobile”. Forstall era a capo dello sviluppo delle mappe e della Beta di Siri. Ora a sostituirlo arriva Craig Federighi messo a capo dello sviluppo sia di iOS che di OS X che adesso si fondono in un solo team.

[Fonte: ITespresso]

Quanto conosci Apple? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :