Multa record da 1,5 milioni di dollari: ha condiviso 10 film porno

multa_porno

Incredibile disavventura per un cittadino americano che ha messo in condivisione nei circuiti p2p 10 film porno scaricati (e regolarmente pagati) da un sito gay. La Corte Federale dell’Illinois lo ha condannato al massimo della pena per violazione del diritto d’autore e gli ha comminato 1,5 milioni di dollari di multa.

La sentenza è stata pronunciata in contumacia, perché l’ignoto violatore delle norme sul copyright ha disertato il processo. Ben diverso il comportamento dell’azienda produttrice dei film, la Flava Works, che ora viene “accusata” in rete di usare la battaglia sulla violazione del copyright come seconda e lucrosa attività, approfittando di stratagemmi pensati ad hoc per incastrare chi cerca di fare il furbo.

Il sito di Flava Works usa un sistema crittografato che abbina in maniera univoca ogni  file di cui si effettua il download al rispettivo acquirente. Questa chiave segreta permette di rintracciare il colpevole di eventuali diffusioni non autorizzate ed è riconosciuta come prova inconfutabile.

Il milione mezzo di dollari ottenuto dalla società come risarcimento danni sembra spropositato e non commisurato ad alcun potenziale danno economico. Tuttavia negli Usa le multe per questi reati partono da un minimo di 750 dollari e arrivano a 150.000 dollari per ogni singolo film diffuso. Trattandosi qui di dieci dieci film, ecco spiegata la cifra stabilita dal tribunale.

Conosci bene i browser? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :