Qual è il futuro della smart car? Le smart light, of course!

smart light

Fari che si accendono da soli, smart light che possono vedere attraverso la neve e la pioggia. Guidare in condizioni metereologiche avverse potrebbe essere meno pericoloso.

Un acquazzone improvviso o una nevicata durante la notte rendono i viaggi in macchina un azzardo lunghissimo e stressante. Forti di questa considerazione, alcuni ricercatori stanno sperimentando luci che possono “vedere” attraverso la neve e la pioggia. Siamo ancora nelle primissime fasi dello studio, ma se tutto va come promesso, potremmo vedere i primi risultati nell’arco dei prossimi tre anni. E non sarà cosa da poco.

I nuovi superfari dovrebbero incrementare del 70% la visibilità per il conducente in condizioni sfavorevoli, se l’auto si muove alla velocità di 30 chilometri all’ora (non è d’altronde pensabile una velocità maggiore sotto una nevicata).

L’idea è stata pubblicata su Scientific American. La “reactive illumination” funziona in questo modo: il sistema di illuminazione intelligente usa una fotocamera digitale per tracciare il movimento delle singole gocce o dei fiocchi di neve e applica un algoritmo che predice in quale zona si troverà nell’arco di alcuni millisecondi, dopodichè deattiva selettivamente i bulbi che andrebbero a illuminare le gocce.

Ecco un video che ne spiega il funzionamento.

Hai un’anima GREEN? Quanto sai risparmiare con l’IT? Scoprilo con il nostro test

Tags :