Amazon costretta a pagare salatissime tasse in Francia

Amazon costretta a pagare salatissime tasse in Francia

Amazon costretta a pagare salatissime tasse in Francia
Amazon è sempre stata particolarmente brava a trovare il modo migliore per pagare meno tasse possibili, ma pare che la corrente sia cambiata. Stando a quanto riporta l'agenzia di stampa internazionale Reuters, la Francia ha chiesto più di 200 milioni di euro ad Amazon, tanto per iniziare.

La Francia sostiene che il venditore online deve 200 milioni di euro in tasse arretrate, interessi e more relativamente a, dice la Reuters, “alle quote di introiti tra giurisdizioni straniere”. E’ la prima di una serie di richieste del genere che sembra arriveranno ad Amazon e ad altre aziende statunitensi, ora che glis tati europei stanno mettendo pesantemente mano alle tasse. Sapete, la crisi, il rigore…

Amazon mantiene basse le quote di balzelli da pagare agli stati europei facendo passare i suoi introiti da Lussemburgo che offre riduzioni di tasse alle aziende straniere che scelgono i piccolo paese del centro Europa come sede.
Dal suo punto di vista, Amazon non ha fatto niente di sbagliato ed è per questo che ha deciso di fare ricorso contro la richiesta del governo francese, sempre secondo quanto riportato dalla Reuters.
Per una volta una causa che non ha a che fare con rettangoli e dita trascinate su uno schermo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :