John McAfee ricercato per omicidio: “Innocente, volevano uccidere me”

John McAfee

John McAfee
Stando a quanto dichiara la polizia del Belize, il pioniere dell'antivirus John McAfee è ricercato con l'accusa di omicidio. Marco Vidal, capo dell'unità destinata alla lotta alle gang, McAfee è il primo sospettato per l'omicidio del cittadino americano emigrato Gregory Faull, morto per un colpo di arma da fuoco alla testa lo scorso sabato sera nella sua casa di San Pedro Town, sull'isola di Ambergris Caye.

Secondo le testimonianze dei residenti, Faull era un costruttore benvoluto giunto dalla Florida. I due uomini hanno avuto da discutere per varie ragioni. Lo scorso mercoledì, Faull ha sporto denuncia formale contro McAfee presso l’ufficio del sindaco, affermando che questi aveva sparato colpi di pistola e aveva mostrato “un comportamento malizioso”. L’ultima lite, a quanto pare, ha riguardato i cani.

Faull viveva da solo e secondo quanto riporta il rapporto di polizia, il corpo è stato ritrovato domenica mattina dalla domestica che era andata a fare il suo lavoro. Nell’appartamento non c’erano segni di forzatura all’ingresso, ma mancavano l’iPhone dell’uomo e il suo laptop.
Negli ultimi tempi il comportamento di John McAfee è apparso semre più strano e lui stesso ha ammesso di avere iniziato a frequentare i peggiori gangster del Belize. Inoltre, sembra che fosse dedito all’uso di sostanze stupefacenti sintetiche. Lui stesso lo ha raccontato su diversi forum.

John McAfee, che vive vicino a Faull, si è dichiarato innocente e che l’omicidio di Faull lo ha colpito molto. In un’intervista rilasciata a Wired, McAfee dice di non sapere nulla della morte del suo vicino e anzi si è detto preoccupato del fatto che chiunque possa avere ucciso Faull in realtà avrebbe voluto uccidere lui. “Ho pensato che potevano essere venuti per me – ha detto -, ma sono entrati nella casa sbagliata e hanno confuso lui per me”.

Domenica pomeriggio la polizia del Belize è andata a cercare McAfee e lui, vedendola arrivare, si è nascosto seppellendosi nella sabbia con un cartone sulla testa per potere respirare: se la polizia lo avesse trovato, ha sostenuto, lo avrebbe ucciso.
Ciò nonostante, McAfee ha detto di amare il Belize e dinon volerlo lasciare anche se è ricercato dalla polizia: “è il più bel posto al mondo” ha spiegato.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :