Viene dall’Africa la turbina eolica silenziosa che non uccide gli uccellini

Saphonian, la turbina eolica senza pale

 

Saphonian, la turbina eolica senza pale

Nel futuro, ma non troppo lontano, vedremo funzionare nuovi tipi di turbina eolica. L’energia del vento è una fonte di energia pulita che promette molto bene, tuttavia la tecnologia con cui viene prodotta si ispira ancora al modello dei mulini a vento che hanno concettualmente più di quattrocento anni. Ben vengano dunque gli esperimenti come la Blade-Less Turbine di Saphon Energy, un generatore eolico dal design africano che nasce da una innovativa ditta tunisina.

La compagnia che ha creato i prototipi di nuove turbine si chiama Saphon Energy ed è guidata da Anis Aouini, che ha avuto l’intuizione di modificare i tradizionali progetti affrontando alcuni problemi fondamentali.

Per primo: le turbine tradizionali generano molto rumore e vibrazioni. Chi ci abita vicino può passare notti insonni per il ronzio, che peraltro non viene notato da chi ci si passa vicino in automobile. Le turbine inoltre sono veri e propri killer per gli uccelli che entrano in collisione con le pale.

Saphon ha pensato a una turbina con il corpo sagomato simile a un radar, senza pale. L’eliminazione di altri meccanismi rotanti ha ridotto il rischio di problemi meccanici (e le conseguenti necessità di manutenzione) e ne ha aumentato l’efficienza potenzialmente di 2,3 volte rispetto ai vecchi modelli.

La turbina riesce anche a conservare l’energia, il che è utile quando il sistema di distribuzione non riesce a sopperire alle richieste in eccesso, come spesso accade in alcune zone dell’Africa.

Saphon Energy ha testato un sistema minieloco da 300–500 Watt i cui risultati lasciano ben sperare. Ora la società sta lavorando a una seconda generazione di prototipi. In una fase storica in cui l’Africa è alla disperata ricerca di energia per soddisfare i bisogni della popolazione crescente, è interessante vedere la crescita e lo sviluppo di aziende locali.

Tags :