80 anni di Topolino: una mostra per festeggiare

80 anni di Topolino

80 anni di Topolino

Apre oggi e va avanti fino al 20 gennaio la mostra “Storie di una storia”, l’esposizione dedicata alla straordinaria e irripetibile storia editoriale del settimanale Topolino cominciata 80 anni fa.

La mostra, realizzata da The Walt Disney Company Italia in collaborazione con la Fondazione Franco Fossati, si rivolge al bambino che c’è in ognuno di noi, deliziato da quel Natale del 1932, quando nelle edicole italiane fece il suo ingresso la nuova pubblicazione a fumetti, Topolino, stampato dall’editore fiorentino Giuseppe Nerbini.

Arrivato oggi al numero 2973, Topolino ha vissuto i cambiamenti epocali e – come dice Valentina De Poli, direttore del giornalino: “è ormai patrimonio comune di almeno tre generazioni: nonni, genitori e figli”.

Nella mostra “Storie di una storia” nove sezioni, ognuna dedicata a un decennio, ripercorrono cronologicamente le tappe più significative del settimanale, attraverso curiosità dell’epoca, approfondimenti sui personaggi e ovviamente le tavole originali, a partire da Topolino giornalista, del 1935.

Non mancano pezzi assolutamente introvabili, quali il primo numero del 1932, edito nel grande formato giornale, il primo numero edito da Mondadori (1935) e il primo numero pubblicato con il classico formato albetto in uso ancora oggi, senza dimenticare i numeri in cui la testata si trasformò in “Topo Lino” per scavalcare problemi di diritti d’autore (1932-1933) e perfino i menabò originali creati in redazione negli anni Quaranta.

Gli appassionati troveranno anche l’originale del “Supplemento al Giornale Topolino”, pubblicato nel 1933 in un maxiformato di oltre mezzo metro d’altezza, mentre i lettori degli anni Sessanta potranno rivedere i gadget, i diplomi e i distintivi del Club di Topolino.

Prima di uscire, non dimenticate di fare una foto con uno sfondo personalizzato sul tema degli 80 anni del giornale, date un’occhiata in anteprima al Topolino del futuro e infine scegliete di trasformarvi nel vostro personaggio totemico (per davvero). Preferite essere Pippo, Topolino, Gastone o chi altri?

Il biglietto di ingresso costa 5 euro (3 euro ridotto).

 

Tags :