Un viaggio nel mondo dei vampiri: Dracula in mostra alla Triennale

Vampiri: Bram Stokers | Dracula

Vampiri: Bram Stokers | Dracula

È un vero e proprio viaggio nel mondo dei vampiri, dai Dracula del cinema alla ricostruzione della figura storica, passando per il centenario della morte di Bram Stoker che nel 1897 pubblicò il romanzo con il quale ha consacrato la figura del principe della notte, immortale e destinato ad avere una lunga e fascinosa progenie.

Alla Triennale di Milano aprirà venerdì 23 novembre una mostra dedicata alle storie e alle leggende più articolate e suggestive, dal titolo “Dracula e il mito dei vampiri”, ideata, prodotta e organizzata da Alef-cultural project management in partnership con la Triennale e in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna.
La mostra contiene un centinaio di opere tra dipinti, incisioni, disegni, documenti, oggetti storici, costumi di scena e video.

La figura del vampiro, a partire dal medioevo, è passata nella cultura illuministica e romantica, per arrivare al suo culmine oggi, con la saga di Twilight e una sorta di “seducente vampiromania” che ha contagiato tutto il mondo.

Il vampirismo è affrontato in tre sezioni: “La realtà dietro il mito”, con documenti storici e opere tra le quali il primo ritratto del conte Vlad, figura storicamente esistita nel XV secolo. “Bram Stoker: Dracula” propone una riflessione sul vampirismo nell’ambito letterario . “Morire di luce: il cinema e i vampiri” racconta la storia dei vampiri sul grande schermo, dalle prime pellicole di inizio novecento a oggi, con manifesti originali e videoproiezioni.

L’allestimento suggestivo riunisce anche abiti di scena, una sezione dedicata al rapporto tra la Valentina di Guido Crepax e il vampiro, ricostruzioni scenografiche e proiezioni fino all’uscita, dove – con un tocco di humour comunicativo particolarmente brillante – l’Avis, Associazione Volontari Italiani Sangue, è partner della mostra e attende i visitatori per far conoscere le sue attività e sensibilizzarli ai valori del dono e della solidarietà.