Torna in funzione Witch, il computer funzionante più vecchio del mondo

Witch, il computer funzionante più vecchio al mondo

Witch, il computer funzionante più vecchio al mondo
Il più vecchio computer funzionante al mondo, a cui spesso ci si riferisce come "The Witch", è appena risorto a nuova vita. Un grupo di informatici lo ha restaurato ridandogli la sua antica gloria e adesso è visibile al pubblico.
Il computer è stato originariamente progettato e sviluppato nel 1949 nell'Atomic Energy Research Establishment di Harwell, nell'Oxfordshire, in Inghilterra.

Pesa ben 2,2 tonnellare ed è stato pensato per aiutare gli scienziati nucleari con i loro calcoli, velocizzando le cose rispetto agli strumenti meccanici in suo allora.
Ritrovato in una polverosa stanza 20 anni fa, da allora ha attirato l’attenzione dei ricercatori che hanno iniziato a restaurarlo per permettergli di continuare a funzionare. Il computer usa valvole come memoria e nonostante sia lento (impiega finoa 10 secondi per moltiplicare due numeri) riesce a sfornare dati per 80 ore in una normale settimana di lavoro.
Dal 1957 venne sostituito da alternative più veloci, come la dura legge del progresso tecnologico vuole, ma ha continuato a essere usato come risorsa per l’insegnamento. Ed è da questo che nasce il suo soprannome. Dedicato all’uso educativo, venne ribattezzato Wolverhampton Instrument for Teaching Computing from Harwell da cui l’acronimo Witch.

[Fonte: Gizmodo USA]

Sai come scegliere il processore giusto? Scoprilo con il nostro quiz

Tags :