Black Friday contro CyberMonday. Crescono le vendite online

black friday scontro cybermonday

Si è discusso se anticipare o no i saldi in Italia sul modello del Black Friday statunitente, cioè il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento che segna l’inizio ufficiale dello shopping natalizi. In questo giorno le aziende, le catene di franchising o anche i singoli negozi offrono i loro prodotti a prezzi molto scontati, ma per un giorno soltanto.

L’idea è che l’istituzione di un giorno di shopping “facilitato” invoglierebbe le persone a dare il via allo shopping natalizio. Se ne discute anche in Italia, ma per quest’anno l’idea non è passata, confermando il trend che negli acquisti “gennaio è il nuovo dicembre”,vale a dire che molti consumatori posticiperanno le scelte attendendo il periodo dei saldi e dei prezzi migliori.

Intanto, secondo le rilevazioni di comScore, l’ammontare di acquisti online effettuati dai consumatori Usa durante il Black Friday 2012 ha superato il miliardo di dollari. E’ la prima volta che ciò accade. Gli acquisti “virtuali” sono passati da 816 milioni di dollari  del 2011 a 1.042 milioni, con un incremento del 26%.

E dopo il Ringraziamento e il ritorno al lavoro di molti consumatori le vendite online dovrebbero avere una ulteriore impennata, quella del “CyberMonday”, il lunedì dopo il Black Friday, che negli ultimi anni è stato il giorno di maggiore shopping online della stagione, con vendite anche superiori a 1,5 miliardi di dollari

Amazon è stato il negozio online più visitato, seguito da Walmart, Best Buy, Target e Apple.

Insomma, si rivoluziona il modo di fare acquisti. Ma in Italia un po’ meno.

 

Tags :