Gruppo Hacker anti-israeliano attacca l’agenzia Onu per il nucleare

Iaea PARASTOO


L'agenzia Onu per il nucleare ha ammesso che uno dei suoi server è stato violato da un gruppo hacker anti-israeliano. L'AIEA ha dichiarato che un gruppo sconosciuto, chiamato Parastoo, ha pubblicato i dettagli sui contatti di più di cento esperti nucleari sul suo sito web.


Gli hacker di Parastoo hanno chiesto agli esperti elencati di firmare una petizione per un’inchiesta dell’AIEA su Israele e il suo programma di armamento nucleare non dichiarato.
L’AIEA sta indagando anche il controverso programma di armamento nucleare dell’Iran. Israele, dal canto suo, dichiara ufficialmente di non avere armi nucleari (e tale è ritenuto dalla comunità internazionale), ma non conferma né nega le voci circolanti, mantenendo una “ambiguità strategica” da un punto di vista politico.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha dichiarato attraverso il suo portavoce, Gill Tudor che “si rammarica profondamente per la pubblicazione di informazioni rubate da un vecchio server, chiuso qualche tempo fa. Il personale tecnico e il team di sicurezza continuano ad analizzare la situazione e a fare tutto il possibile per garantire che nessun’altra informazione sia vulnerabile”.

Il gruppo hacker Parastoo prende il nome da una parola farsi, che è un nome proprio femminile, ma anche una specie di rondine che vive in Iran.

 

Sai tutto di Anonymous? Scopri quanto sai del mondo hacker con il nostro quiz

Tags :