Kindle Paperwhite alla prova dei fatti: promosso a pieni voti

Amazon Kindle Paperwhite

Amazon Kindle Paperwhite
Se un difetto vogliamo trovare ai Kindle di Amazon, come agli altri ebook reader del resto, è la mancanza di illuminazione integrata che rende difficile la lettura notturna. Amazon, però, ha risolto il problema con l'ultimo nato, il Kindle Paperwhite. Quelli di ITesresso hanno messo le mani su un esemplare di Paperwhite e ne hanno esaminato ogni piccolo aspetto per darci un'idea precisa di come sia, nell'uso reale, quest'ultimo Kindle.

Ne è venuto fuori che la retroilluminazione rende più piacevole la lettura anche in ambienti illuminati dove, anzi, va regolata al massimo, mentre in stanze buie dà risultati migliori scegliendo le regolazioni più basse tra le 20 disponibili.

In realtà, ci spiega Mario De Ascentiis, parlare di retroilluminazione non è tecnicamente corretto. Infatti, Amazon ha sovrapposto allo strato del display Paperwhite, lo strato touch, mettendo solo in superficie lo strato con l’illuminazione. La luce, quindi, segue il percorso inverso rispetto ai dispositivi retroilluminati, partendo dalla superficie e andando verso l’interno, cosa che elimina i fastidiosi riflessi sugli occhi nelle situazioni di poca luce esterna.

Il Kindle Paperwhite è disponibile in due versioni: con la sola connessione wi-fi oppure con anche la connessione 3G al costo, rispettivamente di 129 e 189 euro. Qui trovate la recensione completa di prove d’uso del dispositivo e di WhisperSynch, oltre che di galleria fotografica.

[Fonte: ITespresso]

Tags :