PaperTab: il tablet che si stropiccia come la carta

E’ un vero diluvio di novità quello che arriva dal CES 2012 di Las Vegas. Questa, forse una delle storie tecnologiche più interessanti, è stata sviluppata nell’Ontario, in Canada, dove i ricercatori della Queen’s University assieme agli Intel Labs hanno sviluppato un tablet flessibile e sottile come la carta.

I prototipi di e-ink flessibili si sono già visti e sono molto piaciuti, ma quello che intriga di più del PaperTab è la sua interfaccia utente: una sorta di iPad flessibile, paragonabile davvero a uno qualunque dei numerosi fogli di carta che ingombrano qualsiasi scrivania, dotato di batteria sottilissima e pensato per lavorare come ebook, come tablet e come strumento di comunicazione per gruppi di lavoro.

Il PaperTab in questione lavora infatti in cluster che comprendono fino a 10 device.Un utente può controllare più device nello stesso momento e dallo stesso schermo: immaginate una classe con un docente e nove studenti, che possono avvicinare i PaperTab e trasformarli in uno schermo gigante, oltre a scambiare dati tra loro, o vedere l’evolversi di una funzione e di un diagramma su più schermi.

Lo schermo per il momento è in alta risoluzione e a contrasto, su una scala di grigi, il processore è un Intel Core i5 Ivy Bridge e il tablet è geolocalizzabile attraverso i soliti sensori.

Ecco il video di presentazione.

Tags :