Facebook lancia l’offensiva a Google con Graph Search

graph search di facebook

graph search di facebook
L'evento annunciato da Facebook e previsto per questa sera si è appena concluso e il mistero è stato svelato.Il social network di Zuckerberg ha puntato sulla ricerca lanciando il motore di ricerca Graph Search. Un ulteriore tentativo di conquistare quanto più spazio possibile di Internet, magari tutta Internet.
Per anni, la ricerca su Facebook è stata confusa e scadente e riservava risultati inaspettati anche digitando il nome del vostro migliore amico.

Ma il motore presentato oggi da Zuck non si limita a permettervi di trovare più facilmente i vostri amici, va molto oltre. Lo scopo è fare quello in cui il gigante della ricerca, Google, è fallito: darvi quello che volete quando fate una ricerca all’interno della vostra vita social, trascurando i risultati più popolari su tutta Internet per favorire quelli presenti su determinati gruppi presenti sul social network.

graph search di facebook

Per esempio: cercate un ristorante di sushi e invece di ricevere una semplice lista di link come apparirebbero su Google, la vostra richiesta di ristoranti riceverà un piccolo aiuto dai vostri amici dandovi come risultato i posti in cui i vostri amici hanno fatto il check-in su Facebook.
Cercate musica? I risultati terranno conto delle recenti selezioni dei vostri contatti. In sostanza, qualsiasi ricerca, invece di rispondere con i risultati presenti sul web, lo farà con ciò che è stato pubblicato sul social network dai vostri amici. La risposta arriva dall’esperienza dei vostri amici. O almeno questa è l’intenzione.

Questo potrebbe voler dire che la gente eviterà di aprire una nuova scheda sul browser per cercare su Google, ma si limiterà a farlo su Facebook. Naturalmente, significa che i risultati saranno sicuramente più limitati di quelli che potrebbe offrire un motore di ricerca che pesca in tutta la Rete, ma quello a cui punta Facebook è di far coincidere il concetto stesso di Internet con il suo social network.

graph search di facebook

Graph Search, attualmente in beta, aggiorna costantemente la sua lista di risultati ed è attivabile da una casella di ricerca che si troverà in alto a sinistra sulla pagina.
Cambia man mano che digitate, un po’ come l’autocompletamento di Google.

Quando cominciate a scrivere “foto dei miei amici”, cominceranno a comparire i riultati. Se finite scrivendo “scattate nel 2008” avrete quelle specifiche foto.

graph search di facebook

Le ricerche si costruiscono usando domande molto semplici formulate con un linguaggio naturale. “Amici a cui piace Star Wars e Harry Potter” oppure “Che musica piace ai miei amici?”. O anche domande più complesse come “persone che si chiamano Brian che sono state a Princeton e a cui piace Star Wars”.
La ricerca è anche influenzata dalle geolocalizzazioni, quindi se siete studenti universitari e volete fare un break nello studio, potrete vedere se c’è nelle vicinanze qualcuno dei vostri amici con cui scambiare quattro chiacchiere.

graph search di facebook

Nella dimostrazione, è apparso incredibilmente veloce. Ogni dato che condividete su Facebook, ora ricercabile, sarà soggetto a privacy, il che significa che sarà disponibile per gli amici che scegliete voi e non sul web. Ma sulla privacy, ci riserviamo di dire l’ultima parola fra qualche tempo, dopo qualche mese di utilizzo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :