Dopo la morte di Swartz, una deputata propone la “Legge di Aaron”

Dopo la morte di Swartz, una deputata propone la "Legge di Aaron"

Dopo la morte di Swartz, una deputata propone la "Legge di Aaron"
Il suicidio di Aaron Swartz non è stato privo di conseguenze. Oltre al defacement dei siti del MIT ad opera di Anonymous, abbiamo assistito all'inizio di un'indagine interna dello stesso MIT, ma soprattutto ad una mobilitazione su scala mondiale di ricercatori universitari, accademici, attivisti per i diritti digitali e semplici utenti che, in memoria del giovane, hanno iniziato a condividere file e documenti anche protetti da copyright.

Niente finora, si era mosso a livello legislativo. La deputata repubblicana Zoe Lofgren, però, ha detto su Reddit di voler presentare una “legge di Aaron”, ovvero un testo che modifichi l’odiato Computer Fraud and Abuse Act (CFAA), la legge anti-hacker utilizzata per imbastire le indagini e il processo contro Aaron Swartz. Si tratta della prima risposta della politica alla vicenda che ha portato al suicidio di Swartz.

“Dobbiamo evitare che quello che è successo ad Aaron succeda anche ad altri utenti di Internet – ha dichiarato la deputata su Reddit -. Usando la legge in questo modo, rischiamo di criminalizzare molti attivisti e di permettere condanne incredibilmente severe”.

Come riporta The Verge, Lofgren non è nuova a difese dell’attivismo digitale ed è stata una delle principali voci politiche nel dibattito che ha portato all’annullamento della SOPA e della PIPA. La deputata ha anche detto che cerherà alleati per la sua nuova battaglia in entrambi gli schieramenti presenti nel Congresso degli USA.
Il testo proposto da Lofgren è consultabile sul sito della deputata.

[Fonte: The VErge]

Tags :